Intervento di ricostruzione di capannone danneggiato da incendio destinato a magazzino a Sassuolo (Modena).

Ingegneri Riuniti ha svolto specifiche attività di project management per la messa in sicurezza e la ricostruzione di un capannone industriale destinato a magazzino di colle e prodotti per l’edilizia sito in Comune di Sassuolo, colpito da un incendio che ha danneggiato irrimediabilmente non solo i tamponamenti perimetrali ma anche parte delle strutture e della copertura. Il capannone era parte di una schiera e pertanto confinava con altre proprietà, anch’esse parzialmente danneggiate dall’incendio. La già complessa situazione a livello di sicurezza è stata ulteriormente complicata da due aspetti: la presenza di situazioni di innesco all’interno che hanno fatto sorgere focolai di incendio per tutto il primo mese dopo l’evento e la presenza di lastre di cemento amianto in copertura. IR è stata incaricata con procedura di urgenza di gestire in termini tecnici ed organizzativi l’emergenza mediante le seguenti attività: gestione del rapporto con gli enti interessati quali VVFF, ASL locale, Agenzia ARPA per l’ambiente, Polizia Municipale, verifica delle condizioni di stabilità del fabbricato, progettazione delle opere di demolizione dei fronti per consentire il recupero e lo smaltimento del materiale interno bruciato, coordinamento smaltimento rifiuti, verifica del danno delle proprietà confinanti e messa in sicurezza delle parti a rischio per consentire ai confinanti la prosecuzione delle attività lavorative, progettazione e direzione lavori delle opere di demolizione completa del fabbricato.

Una volta messa in sicurezza l’area e demolito il fabbricato IR si è occupata anche della progettazione del nuovo fabbricato mediante procedure integrate coinvolgenti gli aspetti architettonici, costruttivi, strutturali, impiantistici e antincendio e della costruzione di un nuovo serbatoio antincendio a servizio dell’intero sito industriale.

Scheda sintetica

Anno: da luglio 2008 a settembre 2010

Luogo: Sassuolo (MO)

Committente: Mapei S.p.A. (primaria azienda italiana di collanti e materiali per edilizia)