L’area oggetto dell’intervento, è nota come “Zona Tempio”, posta in continuità con il comparto “R-NORD” (situato immediatamente al di là della ferrovia) già oggetto dell'omonimo Contratto di Quartiere II in corso di attuazione. L’intervento riguarda la completa rifunzionalizzazione dell'edificio delle Ex Poste in via dell’Abate, collocato immediatamente sul fronte sud dei binari della ferrovia, nell’immediata adiacenza dell’area della Stazione, rimasto vuoto dopo il trasferimento degli uffici delle Poste stesse. Con determinazione dirigenziale n. 1578/2016 del 09/09/2016 veniva aggiudicata in via definitiva la gara per la concessione dell’Immobile alla Associazione Temporanea di Scopo “DISTRETTO CULTURALE 2015” con il progetto “Abate Road 66”. Il progetto “Abate Road 66”, vincitore del bando per la gestione del complesso, è una rete di fatto, formata da cooperative culturali, associazioni culturali e sportive presenti sul territorio da diversi anni e che cooperano mettendo in rete le loro specificità, relazionandosi e collaborando con altre realtà a livello nazionale. Si occupa di tutti gli aspetti inerenti la cultura, lo spettacolo dal vivo, il turismo e la tutela degli operatori dello spettacolo.

Il progetto di rifunzionalizzazione del fabbricato Ex Poste da destinare a Distretto Culturale prevede l’inserimento di diverse funzioni, quali:

  • un info point a disposizione del pubblico dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 dal lunedì al sabato;
  • un Wifi Cafè&shop con prodotti tipici locali, un ristorante attento alla tradizione, all’utilizzo di prodotti tipici e all’offerta di piatti vegetariani, un’attività di fitness, coaching e wellness;
  • una ‘beat’ teca con libri e dischi dell’epoca, una scuola di musical, recitazione, canto corale e danza;
  • una scuola di canto gospel;
  • una scuola di magia rivolta in particolare ai bambini
  • una scuola di regia video e audio;
  • un’attività di formazione professionale per gli operatori dello spettacolo;
  • un servizio di deposito bagagli per i viaggiatori delle ferrovie, la messa a disposizione di sale per incontri rivolta a chi arriva in treno e altro;
  • un’attività di noleggio veicoli per persone e merci a impatto ambientale zero;
  • un servizio di ‘food delivery’;
  • un’attività di promozione, marketing e comunicazione;
  • un’attività radiotelevisiva in ‘streaming’.

 

Le varie attività si articoleranno dal lunedì al sabato tra mattina, pomeriggio e sera, e in alcuni casi anche nei giorni festivi.

Saranno realizzate in ‘cooworking’ sia per l’utilizzo degli spazi sia per lo sviluppo di progetti e programmi didattici, eventi, performance e altro. Le sinergie con realtà adiacenti potranno consentire in futuro di disporre di spazi aggiuntivi, ad esempio per organizzare spettacoli, allestire una sala di registrazione o realizzare una piccola foresteria a disposizione di artisti e docenti.

Scheda sintetica

Anno: 2017

Luogo: Modena

Committente: Associazioni culturali private