L’intervento realizzato riguarda la ricostruzione di edificio rurale "a elementi giustapposti" demolito a seguito dei gravi danni subiti dal terremoto del 2012. Essendo l’edificio danneggiato localizzato a ridosso della viabilità pubblica, il progetto di ricostruzione è stato sviluppato in affrancamento dal rispetto stradale, ma conservando e valorizzando, dal punto di vista architettonico e materico, le caratteristiche tipologiche della costruzione preesistente.

L’edificio di nuova costruzione conserva la porzione abitativa a due piani, più la porzione agricola caratterizzata dall'ampio porticato che si apre verso la campagna. Per la porzione abitativa la struttura portante è in laterizio strutturale, solai intermedi in latero-cemento, e struttura di copertura in legno lamellare naturale trattato. Il manto di copertura è in coppi tradizionali salvati dalla demolizione. La porzione agricola ha la sua struttura in calcestruzzo armato con tamponamenti in laterizio. Anche in questo caso la copertura è in legno lamellare con manto di sacrificio in coppi.

Completano i fronti alcuni pilastri rivestiti in mattone a vista.

Per i colori delle pareti esterne  sono stati utilizzati i cromatismi che attingono alla tradizione locale, gli infissi a vetro sono stati realizzati in pvc al alto efficientamento energetico, mentre gli oescuranti sono stati realizzati in alluminio termolaccato.

Il progetto ha posto particolare attenzione nell’evitare qualsiasi alterazione delle visuali paesaggistiche e delle preesistenze arboree. Gli elementi progettuali conservano gli archetipi del contesto paesaggistico al contorno migliorando la qualità estetica dei fronti rispetto alla preesistenza, inserendosi in modo armonico nei confronti della campagna circostante.

La porzione abitativa raggiunge il livello di Classificazione Energetica A1.

Scheda sintetica

Anno: 2015-2017

Luogo: Cavezzo (MO)

Committente: Privato