La presente relazione riguarda un progetto di riparazione del danno e miglioramento sismico della Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta di Casinalbo, sita in Casinalbo, di proprietà della medesima Parrocchia, secondo i criteri del RESTAURO SCIENTIFICO. Il fabbricato è sottoposto a decreto di vincolo ai sensi della L. 1089 del 1/06/1989 emesso il 31 maggio 1991.

Il progetto di restauro si prefigge di ripristinare le condizioni ottimali di conservazione, attraverso interventi di consolidamento, ripristino, pulizia e protezione delle singole parti e dell’insieme.

I principali interventi previsti sono i seguenti:

La Facciata principale

  • Rimozione della zoccolatura cementizia e ripristino di una finitura più consona; dalla visione delle foto storiche si ritiene che lo zoccolo fosse faccia a vista con stuccatura alla cappuccina;

  • Pulitura delle superfici in laterizio a vista, con asportazione dei depositi di sporco e smog mediante spazzolatura e lavaggi con idropulitirice a bassa pressione; trattamento desalinizzante nelle parti aggredite dall’umidità e reintegro delle stuccature mancanti, come alla voce precedente.

  • Restauro delle porte d’ingresso e del rosone, prevedendo la stuccatura delle fessurazioni, la sostituzione delle parti ammalorate (soprattutto la zoccolatura), con verniciatura finale trasparente.

Il prospetto ovest

Per quanto riguarda il prospetto sul lato ovest, in seguito all'intervento di cerchiatura dell'abside mediante cinturazione esterno/interno a livello del cornicione (rinforzo con doppia fascia in rete di acciaio di altezza 70 cm), si prevede il ripristino della parte di intonaco oggetto di intervento, con malta a base di calce naturale e tinteggiatura con tinta a calce di colore come l'originale.

La Gradinata

Per il restauro di questo elemento si è proposto la demolizione e ricostruzione generale, al fine di consolidare il sottofondo e ripristinare la complanarità superficiale. Nel rifacimento si propone la sostituzione dei gradini cementizi con lastre di pietra di Prun in tonalità bianca compatta a superficie bocciardata o graffiata sia per i gradini che per il piano superiore.

Inoltre si prevede di sopraelevare la gradinata fino al livello degli accessi alla chiesa, per garantire (unitamente alla rampa di cui si specifica al punto seguente) la completa accessibilità ai disabili e la costruzione a lato della gradinata di una rampa per l’accesso dei disabili, pavimentata e rivestita in pietra di Prun.

 

Il progetto prevede la riparazione delle lesioni presenti e una serie di interventi locali atti a ridurre le vulnerabilità (che siano esse potenziali o manifeste) migliorandone il comportamento sismico d’insieme. Tali interventi di riparazione del danno e di riduzione delle vulnerabilità rispettano i seguenti criteri:

  • Minima invasività prevedendo:

    • l’utilizzo di materiali coerenti con il contesto esistente;

    • la minima alterazione dei sistemi strutturali esistenti qualora idonei;

    • la conservazione della distribuzione planimetrica dei carichi e dei flussi verticali di carico.

  • Trasformazione dei meccanismi di collasso da fragili a duttili anche eliminando i cinematismi di facciata;

  • Promozione del comportamento scatolare.

 

Scheda sintetica

Luogo: Casinalbo (MO)

Committente: Parrocchia Beata Vergine Assunta